prossimo
precedente
voci

Notizie

Natura sotto pressione in Europa: problematiche e soluzioni

Cambia la lingua
Notizie Pubblicato 13/12/2021 Ultima modifica 25/02/2022
2 min read
Photo: © Josef Timar, REDISCOVER Nature /EEA
Il lavoro e altre valutazioni dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) hanno evidenziato che gli ecosistemi europei sono fortemente a rischio. Secoli di sfruttamento hanno lasciato il segno sull’ambiente naturale in Europa: la maggior parte degli habitat e delle specie protetti non è in buono stato di conservazione. Presentando una panoramica dei problemi che l’Europa si trova ad affrontare in materia ambientale, «AEA Segnali 2021» ipotizza strategie per invertire la tendenza.

Il valore della natura non risiede solamente nei servizi che ci rende direttamente, ma è anche culturale, in quanto fa da sfondo alla nostra esistenza di esseri umani creando le condizioni necessarie per una buona salute fisica e mentale nonché per il benessere emotivo e spirituale

Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell’AEA

«AEA Segnali 2021 – La natura in Europa» rende un’istantanea dello stato dell’ambiente naturale in Europa, con i suoi habitat e le sue specie, fungendo inoltre da punto di osservazione del mondo della conservazione, dell’acquisizione di dati e delle strategie con cui ripristinare la biodiversità e gli ecosistemi. «AEA Segnali» è una serie di brevi articoli basati su dati, informazioni e interviste con esperti dell’AEA pubblicati in precedenza.

L’edizione di quest’anno è dedicata al valore della natura e ai motivi per cui ecosistemi forti sono importanti per il benessere delle persone. Un articolo sullo stato della natura delinea le problematiche che l’ambiente naturale dell’Europa si trova attualmente ad affrontare, mentre in altri articoli si esaminano le cause principali alla base della preoccupante situazione e i modi più promettenti per consentire alla natura di riprendersi.

James Vause, economista capo presso il Centro mondiale di monitoraggio della conservazione (WCMC) nell’ambito del programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e collaboratore per la «Dasgupta review» sull’economia della biodiversità, ci ha concesso un’intervista sul ruolo della contabilità nel contrasto alla perdita della biodiversità.

James Vause, lead economist at the United Nations Environment Programme World Conservation Monitoring Centre (UNEP-WCMC), and contributor to the Dasgupta review on the economics of biodiversity, gives an interview about how accounting can help halt biodiversity loss.

La dottoressa Beate Jessel, presidente dell’Agenzia federale tedesca per la conservazione della natura, approfondisce i legami tra biodiversità e cambiamenti climatici spiegando cosa si potrebbe fare per avere un ambiente naturale più resiliente in un clima che cambia.

Petr Voříšek della Società ceca di ornitologia, membro della squadra di coordinamento del secondo Atlante europeo degli uccelli riproduttori, spiega come vengono raccolti i dati sulle popolazioni di uccelli e quali sfide specifiche queste ultime si trovano ad affrontare oggi in Europa.

La strategia dell’UE sulla biodiversità per il 2030 è un piano di lungo respiro inteso a tutelare la natura e invertire la tendenza al deterioramento degli ecosistemi. Insieme ad altre iniziative, è una parte centrale del Green Deal europeo, che delinea l’ambizione a lungo termine dell’UE di diventare il primo continente climaticamente neutro con un’economia sostenibile entro il 2050.

«AEA Segnali» è una pubblicazione annuale di facile consultazione, nella quale si esaminano questioni cruciali in materia di ambiente e di clima. Recenti edizioni delle relazioni «AEA Segnali» hanno esaminato il problema dell’inquinamento (2020) nonché la situazione del suolo (2019), dell’acqua(2018) e dell’energia (2017).

L’ultima edizione della relazione «Lo stato della natura nell’Unione europea» dell’AEA contiene risultati allarmanti per il periodo 2013-2018. Se non saranno avviati interventi urgenti per invertire la tendenza, molte specie e habitat in Europa affronteranno un futuro incerto.




Permalinks

Geographic coverage

Temporal coverage

Categorie

archiviato sotto:
archiviato sotto: signals, biodiversity, nature
Azioni del documento