prossimo
precedente
voci

Biodiversità - Ecosistemi

Agricoltura e silvicoltura non sostenibili, espansione urbana incontrollata e inquinamento sono i principali fattori a cui va imputato il drastico declino della biodiversità in Europa, un fenomeno che minaccia la sopravvivenza di migliaia di specie animali e habitat. Inoltre, le direttive dell’Unione europea (UE) sulla tutela della natura e altre normative ambientali non sono ancora attuate dagli Stati membri. La maggior parte delle specie e degli habitat protetti non gode di un buono stato di conservazione ed è necessario un maggiore impegno per invertire la rotta, come emerge dal rapporto«Lo stato della natura nell’UE» pubblicata oggi dall’Agenzia europea dell’ambiente (AEA).

Di fronte alle crescenti minacce poste dall’eccessivo sfruttamento delle risorse marine, dall’inquinamento e dal cambiamento climatico, è necessario intraprendere azioni urgenti per riportare i mari europei a buone condizioni. Secondo la relazione dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) sugli ecosistemi marini europei, pubblicata oggi, stiamo esaurendo il tempo a disposizione per invertire decenni di incuria e uso improprio.

Ovunque ci troviamo, tutti noi possiamo apprezzare le meraviglie della natura, forse adesso più che mai. Il concorso fotografico dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) di quest’anno, «REDISCOVER Nature» (RISCOPRI la natura), che inizia oggi, è un invito a cogliere e a condividere il legame con la natura e l’ambiente circostante.

Sfoglia il catalogo

Azioni del documento