Tu sei qui: Home / Temi / Strumenti politici / Strumenti politici

Strumenti politici

Cambia la lingua
Pagina Ultima modifica 22/04/2016 11:08
Le politiche rivestono un ruolo fondamentale nel determinare e migliorare lo stato del nostro ambiente. Dall'adozione del Primo programma d'azione ambientale nel 1973 le politiche ambientali in Europa hanno fatto progressi significativi. Da allora sono state adottate svariate centinaia di atti giuridici in materia ambientale.

All'epoca della definizione delle prime politiche ambientali europee molti strumenti politici trattavano problemi ambientali specifici. Poiché nessun singolo strumento politico può fornire soluzioni a tutti i problemi, lo spettro delle politiche si è gradualmente ampliato fino a toccare problemi ambientali e di salute via via più complessi. Al giorno d'oggi molti interventi di politica ambientale combinano tra loro:

  • approcci regolamentari tradizionali, talvolta denominati "misure di comando e controllo" (per esempio, standard di emissione, divieti posti sulle sostanze tossiche e strumenti di pianificazione territoriale);
  • strumenti di mercato (tra cui tasse ambientali e cessione dei diritti di emissione di gas a effetto serra);
  • iniziative di sensibilizzazione (comprese, per esempio, l'etichettatura indicante il consumo di energia e le campagne di comunicazione).

Il più recente programma d'azione per l'ambiente dell'UE, il 7° PAA, fornisce un quadro integrato per questi interventi strategici. Esso definisce l'ambizione di lungo termine di "vivere bene entro i limiti del nostro pianeta".

Valutare le politiche ambientali per capire cosa funziona bene e in che modo

Attualmente ci troviamo circa a metà strada tra la nascita delle politiche ambientali dell'UE, all'inizio degli anni 1970, e l'obiettivo di raggiungere la sostenibilità entro il 2050, che è stato formulato dal 7° programma d'azione europeo per l'ambiente. La politica ambientale europea è considerata una delle più valide al mondo. Senza questa politica, il nostro ambiente sarebbe molto diverso, come dimostra la più recente valutazione dell'Agenzia europea per l'ambiente (AEA), dal titolo "L'ambiente in Europa - Stato e prospettive nel 2015". Per apportare ulteriori miglioramenti alla politica ambientale, alla sua attuazione e alla sua progettazione, oltre alle consuete indagini valutative su quali interventi effettivamente funzionino, si potrebbe anche riflettere sulle modalità, i costi e le premesse che ne permettono una realizzazione efficace. La valutazione delle politiche consente di rispondere a tali interrogativi.

Solitamente le valutazioni sono condotte sulla base di diversi criteri, che spesso riguardano la rilevanza delle politiche, la loro efficacia ed efficienza, oltre che la loro coerenza, ma anche il loro valore aggiunto a livello europeo, nazionale o locale. Più di recente, la rilevanza di questi criteri è stata riconosciuta nell'ambito di iniziative dell'UE volte a migliorare l'attività legislativa, conosciute come l'iniziativa Legiferare meglio. È disponibile una gamma di strumenti e metodi di valutazione utili per analizzare le politiche ambientali sulla base di questi criteri, per esempio Evalsed sourcebook, una raccolta di metodi e tecniche della Commissione europea.

Contributi dell'AEA alla valutazione delle politiche ambientali

L'AEA fornisce informazioni ambientali al pubblico e ai responsabili delle politiche e contribuisce alla valutazione delle politiche per l'ambiente. Le attività dell'AEA, che inizialmente si limitavano a esaminare l'efficacia delle politiche (per esempio, nell'ambito del progetto di rapporto sull'attività delle misure ambientali), si sono evolute fino a comprendere:

  • le metodologie di valutazione, per migliorare ulteriormente la comprensione dei rapporti tra politiche e variazioni dello stato dell'ambiente in Europa;
  • l'effetto delle politiche su sistemi specifici, come la mobilità, per comprendere meglio e valutare il modo in cui le politiche possono contribuire alla transizione verso una società più sostenibile in Europa;
  • l'integrazione delle politiche ambientali in altri ambiti strategici (per esempio, la politica comune della pesca).

Le pubblicazioni dell'AEA che contribuiscono alla valutazione delle politiche ambientali sono disponibili qui.

Link:

Geographic coverage

Austria, Belgium, Bulgaria, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany, Greece, Hungary, Iceland, Ireland, Italy, Latvia, Liechtenstein, Lithuania, Luxembourg, Malta, Netherlands, Norway, Poland, Portugal, Romania, Slovakia, Slovenia, Spain, Sweden, Switzerland, Turkey, United Kingdom
Azioni del documento
Abbonamenti
Registrati per ricevere le nostre relazioni (in formato cartaceo e/o elettronico) e la nostra newsletter elettronica trimestrale.
Seguiteci
 
 
 
 
 
Agenzia europea dell'ambiente (AEA)
Kongens Nytorv 6
1050 Copenaghen K
Danimarca
Telefono: +45 3336 7100