Strumenti personali

Notifiche
Ricevi le notifiche sui nuovi rapporti e prodotti. Frequenza: 3-4 e-mail al mese.
Abbonamenti
Registrati per ricevere le nostre relazioni (in formato cartaceo e/o elettronico) e la nostra newsletter elettronica trimestrale.
Seguiteci
Twitter icon Twitter
Icona Facebook Facebook
Icona YouTube Canale YouTube
RSS logo RSS Feeds
Maggiori informazioni

Write to us Write to us

For the public:


For media and journalists:

Contact EEA staff
Contact the web team
FAQ

Call us Call us

Reception:

Phone: (+45) 33 36 71 00
Fax: (+45) 33 36 71 99


prossimo
precedente
voci

Vai ai contenuti | Vai alla navigazione

Sound and independent information
on the environment

Tu sei qui: Home / Temi / Energia / A proposito dell'energia

A proposito dell'energia

L'energia assicura comodità personale e mobilità alle persone ed è fondamentale per la generazione di ricchezza industriale, commerciale e sociale. D'altro canto, la produzione e il consumo di energia esercitano pressioni considerevoli sull'ambiente (compresa la produzione di elettricità e calore, la raffinazione del petrolio e il suo utilizzo domestico finale, i servizi, l'industria e i trasporti). Tali pressioni includono l'emissione di gas a effetto serra e di inquinanti atmosferici, lo sfruttamento del suolo, la produzione di rifiuti e gli spandimenti di idrocarburi. Tutto questo contribuisce al cambiamento climatico, danneggia gli ecosistemi naturali e l'ambiente antropico e provoca effetti negativi sulla salute umana.

 

La combustione di combustibili fossili nell'ambito delle attività umane è ampiamente responsabile dell'aumento delle concentrazioni di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera, insieme al conseguente aumento della temperatura globale e al cambiamento climatico. La crescente domanda di energia è all'origine dell'accumulo di CO2, il più importante gas a effetto serra, a causa delle modalità di produzione dell'energia. La maggior parte dei paesi fa ricorso ai combustibili fossili (petrolio, gas e carbone) per soddisfare la propria domanda di energia. Tali combustibili devono essere bruciati, affinché il calore rilasciato nel processo possa essere convertito in energia. Il carbonio contenuto nel combustibile reagisce con l'ossigeno, producendo CO2 che viene rilasciata nell'atmosfera. Vengono rilasciati anche inquinanti atmosferici (diossido di zolfo, ossidi di azoto e particolato), con i loro inevitabili effetti sulla qualità dell'aria. Tuttavia, grazie a provvedimenti tecnici e alle migliorie nelle centrali di cogenerazione di energia e calore, le emissioni di inquinanti atmosferici sono calate negli ultimi decenni.

L'economia continua a crescere, e con essa anche il consumo energetico. I combustibili fossili continuano a dominare il mix di combustibili: circa il 79% del fabbisogno energetico del cittadino europeo medio è soddisfatto da carbone, gas e petrolio. Circa il 13% proviene da energia nucleare e il restante 8% da fonti energetiche rinnovabili in rapida crescita (soprattutto l'energia eolica e solare).

Il cittadino europeo medio consuma l'equivalente di 3,7 tonnellate di petrolio l'anno in elettricità, riscaldamento e trasporti. Questo corrisponde a 7,8 tonnellate di emissioni di CO2 legate all'energia. Tale quantitativo varia notevolmente da un paese all'altro e dipende in parte dall'adozione di fonti di energia rinnovabile. I trasporti sono il settore a consumo energetico in più rapida crescita dal 1990 e sono oggigiorno il maggiore consumatore di energia.

Geographical coverage

[+] Show Map

Azioni del documento

Commenti

Registrati subito
Ricevi le notifiche sui nuovi rapporti e prodotti. Attualmente disponiamo di 33007 abbonati. Frequenza: 3-4 mail al mese.
Notifiche d'archivio
Seguiteci
 
 
 
 
 
Agenzia europea dell'ambiente (AEA)
Kongens Nytorv 6
1050 Copenaghen K
Danimarca
Telefono: +45 3336 7100