Strumenti personali

prossimo
precedente
voci

Vai ai contenuti | Vai alla navigazione

Sound and independent information
on the environment

Tu sei qui: Home / Temi / Biodiversità / Attività dell'AEA

Attività dell'AEA

Cambia la lingua
Il lavoro dell'AEA sui dati, sugli indicatori e sulle valutazioni in materia di biodiversità si concentra sulle misure di conservazione (per esempio, aree protette o protezione delle specie) e sull'integrazione delle problematiche della biodiversità in settori quali la silvicoltura, l'agricoltura e la pesca. Tra le attività chiave rientrano anche il processo "Streamlining European 2010 Biodiversity Indicators" e la gestione del centro scambi per la biodiversità della Comunità europea (link). L'AEA è destinata a diventare il centro dati europeo designato per la biodiversità.

Osserva in profondità, nel profondo della natura, solo così potrai comprendere meglio ogni cosa.

Albert Einstein

Dati

Nei prossimi anni l'AEA diventerà il centro dati europeo per la biodiversità, responsabile di archiviare e conservare le serie di dati dell'AEA, collegarle alle serie di dati complementari di proprietà altrui, sviluppare serie di indicatori sulla biodiversità e garantire l'accesso ai dati europei sulla biodiversità più in generale.

Il progetto "Streamlining European 2010 Biodiversity Indicators" ( SEBI 2010) intende aiutare a monitorare il progresso verso l'obiettivo 2010. SEBI 2010 razionalizza gli indicatori nazionali, regionali e a livello globale e garantisce la disponibilità dei flussi di dati per la produzione di indicatori.

L'AEA aggiorna anche regolarmente gli indicatori chiave sulla biodiversità nella sua serie chiave di indicatori.

La banca dati EUNIS fornisce l'accesso pubblico a specie, tipi di habitat e siti in Europa.

Valutazioni

Avendo a disposizione flussi di dati di qualità, sarà dedicata una maggiore attenzione all'esecuzione di valutazioni integrate sul funzionamento delle politiche in materia di biodiversità, sull'impatto di altre politiche sulla biodiversità e sui cambiamenti di politica eventualmente necessari. Valutazioni recenti sono reperibili nella relazione di stato e previsione 2005 dell'AEA e nella sua quarta valutazione paneuropea.

Tra le principali valutazioni imminenti si annoverano:

  • Una valutazione del progresso verso l'obiettivo di biodiversità 2010 europeo, basata su una serie di indicatori specifici di biodiversità, prevista per il 2008.
  • Una valutazione degli ecosistemi per l'Europa, da concludere nel 2012.

Progetti specifici tratti dal piano di gestione dell'AEA comprendono valutazioni negli ambiti seguenti:

  • rete Natura 2000;
  • terreni agricoli e aree rurali;
  • terreni agricoli di alto valore naturale;
  • ecosistemi forestali e
  • valutazione economica dei benefici dalla gestione della natura.

A sostegno della Convenzione sulla diversità biologica, l'AEA gestisce anche il centro scambi per la biodiversità della Comunità europea (CHM). Il CHM promuove la cooperazione tecnica e il trasferimento di tecnologie all'interno dell'Unione europea e dei suoi Stati membri, nella regione paneuropea e nel resto del mondo.

Il gruppo per la biodiversità e gli ecosistemi dell'AEA guida il lavoro dell'Agenzia in questo campo. Il gruppo lavora a stretto contatto con il Centro tematico europeo Biodiversità (ETC/BD) e con la rete di paesi dell'AEA (Eionet).

Geographic coverage

Austria Belgium Bulgaria Cyprus Czech Republic Denmark Estonia Finland France Germany Greece Hungary Iceland Ireland Italy Latvia Liechtenstein Lithuania Luxembourg Malta Netherlands Norway Poland Portugal Romania Slovakia Slovenia Spain Sweden Switzerland United Kingdom
Azioni del documento

Commenti

Abbonamenti
Registrati per ricevere le nostre relazioni (in formato cartaceo e/o elettronico) e la nostra newsletter elettronica trimestrale.
Seguiteci
 
 
 
 
 
Agenzia europea dell'ambiente (AEA)
Kongens Nytorv 6
1050 Copenaghen K
Danimarca
Telefono: +45 3336 7100