Strumenti personali

prossimo
precedente
voci

Vai ai contenuti | Vai alla navigazione

Sound and independent information
on the environment

Tu sei qui: Home / Segnali – Benessere e ambiente / Segnali 2011 / La Terra nel 2050: megatendenza globale / Inquinamento: uso crescente dei prodotti chimici

Inquinamento: uso crescente dei prodotti chimici

Cambia la lingua
Attualmente la maggior parte delle sostanze chimiche è prodotta dai cosiddetti «paesi sviluppati», ma la velocità di produzione si sta più che duplicando in India, Cina, Brasile, Sud Africa e Indonesia. La loro quota economica di produzione chimica mondiale è destinata a salire del 30 % circa entro il 2020 e del 40 % entro il 2030.

Perché questo maggiore uso di prodotti chimici è importante?

Le potenziali conseguenze delle tendenze dell’inquinamento globale includono ulteriori impatti sulla salute umana e sugli ecosistemi. Per l’Europa, l’acqua potabile e di balneazione non sicura e gli alimenti contaminati, provenienti dai prodotti europei e dalle importazioni, pongono rischi immediati. I rischi possono essere collegati anche all’aumento dell’importazione di prodotti chimici industriali intermedi e finali. In Europa il problema dell’azoto reattivo è particolarmente evidente nel Mar Baltico, dove l’attuale situazione ecologica è già scadente.

Grafico 5:  Produzione di sostanze chimiche

Da 70 000 a 100 000 sostanze chimiche sono prodotte in quantità elevate, oltre un milione di tonnellate l’anno. I paesi dell’OCSE sono i maggiori produttori di prodotti chimici, ma la velocità di produzione si sta più che duplicando in India, Cina, Brasile, Sud Africa e Indonesia.

Per ulteriori informazioni, consultare «Megatendenze globali: il crescente carico di inquinamento ambientale», http://www.eea.europa.eu/soer/europe-and-the-world/megatrends

Grafico 5: Produzione di sostanze chimiche

Contenuto correlato

Geographical coverage

[+] Show Map

Azioni del documento

Commenti

Agenzia europea dell'ambiente (AEA)
Kongens Nytorv 6
1050 Copenaghen K
Danimarca
Telefono: +45 3336 7100